Blog

LA BUCA DELLE FATE: TRA SOGNO E REALTA’

LA BUCA DELLE FATE: TRA SOGNO E REALTA’

Val di Cornia - Piombino (LI)

Prezzo

20.00 

Tour Type

Difficoltà

Max People

20

Durata

giornata intera

Km

17 km

Dislivello

550 mt

LA BUCA DELLE FATE: TRA SOGNO E REALTA’

L’eternità è il mare mischiato col sole.
(Arthur Rimbaud)

Si deve al Granduca Cosimo I l’iniziativa della costituzione nel 1561 di un corpo scelto di cavalleggeri armati "alla leggiera", che costituisse una sorta di pronto intervento, veloce negli spostamenti a terra tra i vari punti di stanza delle diverse guarnigioni. Condizione fondamentale per tale velocità era la strada dei Cavalleggeri, realizzata per collegare le torri di avvistamento che lo stesso Cosimo aveva fatto costruire lungo la costa da Livorno e Campiglia, in alcuni tratti probabilmente riprendeva una più antica strada di origine romana. I soldati a cavallo che la transitavano, avevano il compito di pattugliare il litorale per impedire sbarchi di pirati barbareschi, merci e persone clandestine, rientravano, infatti, nei compiti dei soldati: la vigilanza sanitaria e doganale. Nel 1776 la strada venne elevata a "regia" e nel 1788 fu istituito un servizio regolare tra Livorno e Portoferraio con l'impiego dei Cavalleggeri; anche per queste ragioni, alcuni ponti di legno e passaggi a guado furono sostituiti con ponti in muratura. Questi ponti, rappresentati sul plantario allegato all'Estimo del 1795, in parte si conservano ancora, in parte sono crollati.  (Da: "I segni storici del paesaggio rurale" di Roberto Branchetti)

Prossime date

Scheda Tour

DESCRIZIONE

Un itinerario segnato da aspetti naturalistici e storici di ineguagliabile bellezza. E’ denominato “dei cavalleggeri” perché è stato usato dalle ronde (a cavallo) dei finanzieri medievali che avevano il compito di sorvegliare il tratto costiero per conto della repubblica Pisana; essi erano al tempo stesso finanzieri di contrasto al contrabbando e guardie sanitarie per la salvaguardia del territorio contro l’accesso dal mare di persone portatrici di malattie contagiose.

La via dei Cavalleggeri inizia da Cala Moresca ed il sentiero si svolge quasi completamente a mezza costa delle alture (Promontorio di Piombino) a ridosso del mare; il panorama è unico e a tratti mozzafiato: scogliere a strapiombo sul mare intervallate da calette ed insenature sabbiose con davanti il panorama dell’Isola d’Elba. La vegetazione gioca anch’essa un ruolo di primordine: macchia mediterranea con una grandissima varietà di piante ed alberi di medio fusto: profumo intenso di verde di mare e fruscio di fronde agitate dal vento da farci dimenticare il “logorio della vita moderna”.

Dopo circa una ora di cammino raggiungeremo la spiaggia del Fosso delle Canne, incantevole insenatura tra due falesie; da qui proseguiremo fino a raggiungere la spiaggia di Cala San Quirico e poco più avanti la Buca delle Fate. Qui il panorama si apre in un immenso scenario sul mare, fino ad intravedere il profilo della Corsica e della Capraia: la sosta del pranzo ci permetterà di gustarne appieno lo splendore.

La via del ritorno ci permetterà di visitare le tombe etrusche intagliate nella roccia viva del promontorio e soprannominate dai tagliatori di legna del secolo scorso “buche delle fate”.

Raggiungeremo la sommità del promontorio e attraverso la strada di crinale punteremo verso sud (Piombino) ed avremo modo di visitare i resti del Monastero di San Quirico (del XII secolo); più avanti la strada di crinale che corre in prossimità della costa ci regalerà stupendi panorami sull’Elba ed il golfo di Piombino da una maggiore altitudine rispetto alla Via dei Cavalleggeri e ci renderà ancor più doloroso abbandonare i luoghi nei quali saremo stati immersi per una intera giornata.

Una volta rientrati a Cala Moresca potremo goderci un piacevole aperitivo con vista sulla bellissima cala al bar Gattarossa.

DATI TECNICI

Difficoltà: Intermedio

Lunghezza: 17 km

Dislivello: 550 metri

Durata: giornata intera

Requisiti: è richiesto un allenamento per sostenere 17 km con un dislivello abbastanza elevato

In caso di maltempo gli eventi potranno subire modifiche o cancellazioni.

DETTAGLI

RITROVO
Parcheggio libero presso parcheggio camper Piombino (a fianco di via Salivoli) ore 9
(In caso di variazioni verrà inviata una notifica via mail)

RITORNO
Parcheggio libero presso parcheggio camper Piombino (a fianco di via Salivoli) ore 17 circa

Pagamento in loco il giorno dell’escursione

Prenotazione obbligatoria

LA GUIDA SI RISERVA SIN D’ORA  LA FACOLTÀ DI MODIFICARE L’ITINERARIO IN FUNZIONE DELLE CONDIZIONI METEO O SE LA SICUREZZA DEL GRUPPO LO RENDESSE NECESSARIO.

COSA PORTARE

  • Scarpe da trekking o da ginnastica con suola scolpita
  • Abbigliamento a strati (con eventuale maglietta di ricambio)
  • Giacca anti pioggia/anti vento
  • Acqua (almeno 1 litro per persona)
  • Zaino
  • Frutta e/o snack
  • Occhiali da sole
  • Cappello per il sole
  • Pranzo al sacco
  • Kit AntiCovid19- obbligatorio: mascherine, gel igienizzante mani

Incluso/Escluso

  • Accompagnamento con Guida Escursionistica abilitata e certificata dalla Regione Toscana abilitata ai sensi della L.R. 42 del 23/03/2000 e succ. mod.
  • I costi di spostamento per raggiungere il luogo di partenza ed il rientro, che verrà effettuato autonomamente con mezzi privati.
  • Tutto ciò che non è indicato in “incluso”.
  • Pranzo picnic a sacco.

Maps

F.A.Q.

Posso indossare le scarpe da ginnastica?

Dipende dall’escursione, in alcuni percorsi sono sufficienti ma spesso si richiedono scarpe da trekking, trovate le specifiche attrezzature necessarie di ogni tour nella scheda dedicata

Le escursioni sono adatte ai bambini?

Dipende dall’escursione, ogni tour contiene l’informazione specifica ma i minorenni devono essere accompagnati da adulti.

Posso portare il mio cane?

Dipende dall’escursione, in fase di iscrizione la guida saprà darvi la risposta, in caso affermativo il deve essere tenuto al guinzaglio e deve essere abituato a stare con altre persone e con altri cani senza recare disturbo agli altri escursionisti.

Qual è l’abbigliamento più adatto?

Leggi i nostri consigli in questo articolo, siamo poi a disposizione per ulteriori consigli e indicazioni via mail o via telefono.

Che attrezzatura devo portare?

Ogni tour ha la sua scheda dove puoi trovare l’elenco delle attrezzature necessarie

Non posso partecipare l’escursione, come posso fare per la disdetta?

Vedi le nostre condizioni nel regolamento

Ho ricevuto un buono pregalo per un’escursione come posso fare ad usarlo?

Vai nella nostra pagina buono regalo

In caso di maltempo che succede?

In caso di condizioni meteo avverse l’escursione sarà rimandata o annullata e sarà compito nostro avvisarti prima possibile

Il pagamento è anticipato?

Dipende dalla singola escursione, le condizioni di pagamento sono indicate nella scheda relativa all’escursione stessa.

Ci sono regole che devo sapere ?

Tutte le regole ed i diritti e doveri dei nostri clienti sono scritte nella nostra pagina del regolamento

Come posso iscrivermi?

Clicca sul tasto “Prenota Ora” e segui le indicazioni

Come valuto se un percorso è adatto a me?

Leggi la nostra descrizione dei gradi di difficoltà ma per qualsiasi dubbio chiedici pure e ci troverai a tua disposizione

Ti potrebbe piacere:

Recensioni

No reviews yet
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Location
  • Amenities
  • Services
  • Prezzo
  • Rooms

LE DATE DEL TOUR SONO IN PROGRAMMAZIONE.

Lascia la tua mail per essere informato quando saranno programmate le nuove uscite :) – P.S. Nessuno SPAM prometto!

Login

“Anche un viaggio di mille miglia inizia con un singolo passo” Lao Tzu

Indirizzo

Via Lodovico Consorti 4
53100 – SIENA (SI)

Cellulare

Email